RECENSIONE Con te fino alla fine del mondo

21:53

RECENSIONE CON TE FINO ALLA FINE DEL MONDO 
di Nicolas BARREAU

"E poi, esiste al mondo una parola d'amore che non sia già stata scritta, un pensiero appassionato che non sia già stato pensato? Temo di no.
A guardarla dall'esterno, ogni cosa non è che una ripetizione, banale e poco sorprendente. Eppure, non appena lo si prova sulla propria pelle, ogni cosa appare nuova, e la bellezza di questa sensazione è talmente sconvolgente da farci credere di averlo inventato noi, l'amore."

L'autore

Nicolas Barreau è uno scrittore immaginario, dietro il quale, probabilmente, si cela la casa editrice tedesca Thiele & Brandstätter.
Si tratta di un personaggio creato dopo una mera analisi di mercato, oppure è un uomo dall'identità nascosta? 
Non lo sappiamo. Ma questo aumenta il fascino delle sue opere.

Il libro

Jean-Luc Champollion, protagonista e narratore di questa storia, è un affermato gallerista parigino.
L'arte è la sua passione e il suo lavoro, ma più di tutto è diventata la sua marière de vivre.
Amante della raffinatezza, vive da solo con il cane Cézanne e si circonda di buoni amici e belle donne.
Trascorre le sue giornate tra la galleria d'arte che porta avanti insieme a Marion, una tirocinante, e hotel di lusso dove condivide il pranzo con ricchi clienti. 
Questa rosea routine viene stravolta da una busta azzurrina che Jean-Luc trova nella cassetta della posta. Il mittente è una misteriosa Principessa, e il contenuto è una meravigliosa lettera d'amore.
Questa lettera darà avvio ad una fitta corrispondenza, con una donna senza volto, ma in grado di manipolare l'attenzione del nostro Jean-Luc, fino al giorno del tanto sospirato incontro. E quindi anche della fine del romanzo. 
In effetti, tutta la storia si concentra sulla parte della ricerca di questa donna affascinante e sconosciuta.

Per amare Con te fino alla fine del mondo, bisogna che ne amiate il protagonista. In quanto tutto ruota attorno a lui e la sua voce narrante è molto pressante in tutta la storia.
Jean- Luc è un uomo colto, di buon gusto, che vi accompagnerà per Parigi passando per i posti più eleganti, che un turista comune di certo non conosce. Vi farà sentire i profumi della città, vi trasmetterà il suo amore per l'arte: in altre parole vi farà sognare!

Quello che mi ha conquistata di questo libro è proprio questo: tutto ciò che fa da contorno alla storia d'amore, che all'inizio ho trovato invece piuttosto banale.
Tutto nel romanzo ha un fascino un po' rétro. Jean-Luc infatti è un'anima nostalgica che ama circondarsi di belle cose e che fa riflessioni sui bei tempi andati.
Ogni volta che l'autore citava un ristorante o una strada famosa, io andavo a cercarne le foto, rimanendone estasiata.
Questo mi ha permesso di superare i tratti un po' lenti del libro e di arrivare alla fine che, devo ammettere, si è rivelata una bella sorpresa.

Sicuramente Con te fino alla fine del mondo è scritto in maniera semplice ed è di immediata comprensione, ma il suo punto forte è davvero l'aria parigina che si respira tra le sue pagine.
In poche parole, a mio avviso, il fascino di questo libro è tutto dovuto al fascino di Parigi.
Con te fino alla fine del mondo, mi ha insegnato:

-Chi sia l'eclettico artista Jeremy Deller;
-Una ricetta super veloce della tarte tatin;
-Che anche se viaggiare a gran velocità è diventata una moda, la nostra mente ha sempre bisogno di qualche tempo per abituarsi al nuovo ambiente, come accadeva naturalmente nei viaggi in treno o in macchina.

You Might Also Like

0 commenti

Fai sapere la tua! Sempre nel rispetto di tutti.